Edward Snowden, candidato al Premio Nobel per la Pace?

snowden

Un professore di sociologia svedese di nome Stefan Svallfors ha segnalato l’informatore NSA Edward Snowden, per la candidatura al Premio Nobel per la Pace.
In una lettera al Comitato norvegese per il Nobel, (che è stata anche pubblicata nel giornale svedese Västerbottens-Kuriren), Svallfors sostiene che Snowden ha “contribuito a rendere il mondo un pò migliore e più sicuro.”
Ecco la lettera di nomina, come tradotta dal Daily Mail:

I membri del comitato Migliori!

Suggerisco che il Premio della Pace 2013 venga assegnato al cittadino americano Edward Snowden.

Edward Snowden ha – in uno sforzo eroico, pagando un prezzo personale – ha rivelato l’esistenza e la portata della sorveglianza, che il governo americano dedica alle comunicazioni elettroniche di tutto il mondo. Mettendo in luce questo programma di monitoraggio – condotto in violazione delle leggi nazionali e degli accordi internazionali – Edward Snowden ha contribuito a rendere il mondo un po’ migliore e più sicuro.

Grazie ai suoi sforzi personali, ha dimostrato che gli individui possono battersi per i diritti e le libertà fondamentali. Questo esempio è importante perché dal momento che nel processo di Norimberga nel 1945, è stato chiarito che lo slogan “Stavo solo eseguendo gli ordini” non è mai rivendicato come una scusa per atti contrari ai diritti umani e delle libertà. Nonostante questo, è molto raro che i singoli cittadini abbiano una visione della loro responsabilità personale nel coraggio dimostrato da Edward Snowden, nella rivelazione del programma di sorveglianza americano. Per questo motivo, egli è un candidato estremamente conveniente.

La decisione di assegnare il premio 2013 per Edward Snowden sarebbe – oltre ad essere di per sé ben giustificata – anche un contributo per salvare il Premio Nobel per la Pace, dal discredito creato dalla decisione affrettata e mal concepita, di premiare il presidente americano Barack Obama 2009 Award. Si dimostri la sua volontà di erigersi in difesa delle libertà civili e dei diritti umani, anche quando tale difesa è vista con sfavore dalla potenza militare dominante del mondo.

Cordiali saluti,

Stefan Svallfors

Professore di Sociologia presso l’Università di Umeå

Come professore presso l’Università di Umeå, Svallfors ha il diritto di nominare i candidati per il premio. Tuttavia, non è chiaro se Snowden potrebbe essere considerato per il premio 2013.
Le candidature dovrebbero riportare come timbro postale, il 1 febbraio per essere incluse, anche se il sito “Nobel per la Pace”, dice che il comitato può a volte aggiungere candidature alla lista, se la lista non è stata ancora finalizzata.

Fonte: Business Insider, 15 luglio 2013

Annunci