Monaco: migrazione all’open source terminata.

La città di Monaco di Baviera ha portato a termine con successo il progetto desktop sostenibile, questa è stata la dichiarazione di Peter Hofmann, responsabile del progetto. Ora il reparto IT è concentrato sulla strategia, per garantire la sostenibilità di interazione con i cittadini, le imprese e le altre autorità pubbliche.
La città di Monaco, sta ora utilizzando il sistema Limux, una distribuzione realizzata ad-hoc, derivata da Ubuntu con applicazioni open source, 14.000 desktop su 15.000 sono già operativi.
Hofmann ha confermato il passaggio a LibreOffice da OpenOffice, quest’ultimo utilizzato dal 2006.
Il progetto è dal 2005 che investe risorse per il cambiamento. Nell’ultimo decennio, la città ha migrato gradualmente tutte le sue applicazioni di business per le soluzioni web-based e Java, per dare la possibilità di essere eseguite con qualsiasi sistema operativo adottato.
Hofmann, intervenedo al convegno Tag Linux a Berlino il 22 maggio, ha sostenuto che il risparmio non è mai stato l’obiettivo primario, ma il passaggio all’open source ha comportato un risparmio alla città di ben 10.000.000 di euro, sino a questo momento.

scritto da Angelo Oggioni
Fonte: Joinup, 31 maggio 2013CClicenza

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...