Microsoft sotto accusa!

Microsoft sotto accusa! accusati di corruzione anche alcuni dipendenti Italiani.

microsoft_sedeCon la crisi molte aziende ed enti pubblici stanno abbandonando il sistema operativo di Microsoft e la propria suite per l’ufficio per passare a Linux e LibreOffice.
Questo porta dei grossi problemi a Microsoft, la quale inoltre è accusata di aver corrotto alcuni funzionari per vincere alcuni appalti di fornitura software presso alcune pubbliche amministrazioni, alcune di queste anche italiane.
E’ si, la “povera” Microsoft è stata accusata di corruzione, la conferma arriva dal Wall Street Journal che ha parlato di un’indagine partita nei mesi scorsi dagli Stati Uniti ed arrivata in altri paesi come la Cina (fresca di contratto con Canonical) e anche l’Italia.
A quanto pare alcuni responsabili locali di Microsoft inviavano dei generosi “regali” ad alcuni consulenti nel tentativo di assicurarsi contratti governativi che stipulavano l’uso di Microsoft Windows e Microsoft Office nei vai pc.
Alcuni dipendenti italiani di Microsoft (di cui il WSJ non ha fornito il nome) avrebbero offerto viaggi e ingenti regali pur di ottenere appalti governativi.
Microsoft ha subito risposto al Wall Street Journal segnalando che accuse del genere arrivano da ogni parte del mondo a causa della grande estensione dell’azienda multinazionale che attualmente lavora in ben 112 nazioni, con oltre 98 mila dipendenti e 640 mila business partner.
Inoltre Microsoft ha indicato che attualmente spendere già circa 2 milioni di dollari all’anno in ogni singolo paese, per garantire la piena rispondenza alle policy aziendali, spiegando inoltre di aver già effettuato degli approfondimenti sui casi citati dal Wall Street Journal.
Pensare che fino pochi giorni fa Microsoft, aveva “inventato” statistiche, per sfavorire l’uso del software libero da parte del comune di Monaco di Baviera poi accuratamente smentite dal comune stesso.
Come possiamo vedere lo stra-dominio Microsoft non fa parte solo di scelte aziendali dato che c’è gente che guadagna grosse cifre proponendo software proprietario.
Sarà anche per questo motivo che molto enti pubblici usano ancora software proprietati, forse in questo caso ci vorrebbe anche qui un bel apri scatole…

22 marzo 2013

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...